I cantieri

“Per la nostra Azienda, moda e arte sono sempre state attività fortemente legate fra loro: fin dall’inizio della sua attività, mio padre Salvatore intuì lo stretto rapporto fra questi due mondi in termini di ricerca e creatività e durante tutto il suo percorso ha trovato ispirazione e spunti geniali nelle diverse espressioni dell’arte.  Il rapporto con l’arte, con la città di Firenze e con tutto il suo territorio è quindi parte del nostro Dna e con questa scelta abbiamo voluto proseguire il percorso che mia madre e mio padre avevano iniziato a tracciare”. “L’Italia è un Paese con un patrimonio artistico inestimabile e credo fortemente che la sua salvaguardia sia una priorità e un dovere di tutti noi”.
– Ferruccio Ferragamo

Il restauro sarà realizzato grazie all’ accordo tra il Comune di Firenze e la casa di moda Salvatore Ferragamo Spa attraverso l’erogazione liberale l’Art Bonus da parte della casa di moda Salvatore Ferragamo per il triennio 2019-2021.

L’accordo prevede il restauro della statua equestre di Cosimo I de’ Medici del Giambologna in piazza della Signoria; Ercole e Caco di Baccio Bandinelli e la copia del David di Michelangelo poste all’ingresso di Palazzo Vecchio; la copia di Giuditta e Oloferne sull’Arengario di Palazzo Vecchio; le due statue dei Termini “reggi catena” ai lati del portone principale del Palazzo.

L’accordo prevede il restauro del gruppo scultoreo del David al piazzale Michelangelo.

× Disponibile da 15:00 to 17:00 Disponibile il SundayMondayTuesdayWednesdayThursdayFridaySaturday